curiosità su gta 5

GTA 5: 5 curiosità tra guadagni da record e guai da incubo

Contenuto dell'articolo

In un articolo di qualche settimana fa avevamo trattato l’argomento “curiosità su GTA“, prendendo in considerazione l’intera saga. Davvero una grande soddisfazione per Rockstar Games. Il picco però lo si è raggiunto con GTA 5, un vero e proprio fenomeno se si considera che oggi, a due anni dall’uscita, ancora si trova nella top 10 di vendita di tutto il mondo. Oggi vogliamo soffermarci solo su quest’ultimo capitolo e fornirvi un po’ di numeri e di curiosità su un titolo che non smette mai di stupirci.

Le buone notizie per GTA 5

Titolo più venduto nelle prime 24 ore: non solo GTA 5 è un fenomeno di vendita a due anni di distanza, ma lo è stato sin da subito. Detiene infatti il record di vendita nelle prime 24 ore dall’uscita: ben 11,21 milioni di copie vendute in tutto il mondo pari ad un guadagno di oltre 815 milioni di dollari, cifre da capogiro. Per avere un paragone con un titolo del passato, uno di quelli che hanno avuto maggior successo nella saga, GTA 3, di copie vendute ne piazzò 13,1 milioni in tutta la sua “vita”. Questo record lo ha reso anche il titolo con il più alto incasso nelle prime 24 ore nelle categorie azione-avventura e nella categoria entertainment (categoria che comprende anche film e altri prodotti di intrattenimento).

Un miliardo di dollari: di conseguenza, ottenendo oltre 815 milioni di dollari nelle prime 24 ore dall’uscita, non poteva che essere GTA 5 il primo videogioco, ed anche il primo prodotto di intrattenimento, a raggiungere la soglia psicologica di 1 miliardo di incasso. Obiettivo raggiunto in appena 3 giorni.

Mappa enorme: 49 miglia quadrate (circa 78 km quadrati) misura l’intera mappa di gioco, più o meno quanto misura l’intera mappa della contea di Los Angeles alla quale il gioco si ispira. Per fare un paragone con altri videogiochi con mappe enormi, secondo Rockstar la mappa di GTA 5 corrisponde all’incirca a quelle di Red Dead Redemption, GTA San Andreas e GTA 4 complessivamente.

L’altro lato della medaglia

Tra i più costosi di sempre: GTA 5 ha incassato tanto, ma è anche costato tanto.


Secondo i dati ufficiali si tratta del terzo videogioco più costoso di sempre, dopo Call of Duty Modern Warfare 2 e Destiny, ed il quinto prodotto di intrattenimento più costoso, dietro le ultime due uscite dei Pirati dei Caraibi. Il budget di sviluppo è stato di 137 milioni di dollari, ai quali si aggiungono i costi di distribuzione e pubblicità per un totale di 268 milioni. Costi recuperati in appena 6 ore.

Problemi di copyright: la versione Online di GTA, come molti sapranno, è uscita in ritardo rispetto alla versione offline, nonostante fosse annunciata in contemporanea. Il problema è stato una denuncia da parte del rapper Daz Dillinger – Tha Dogg Pound, il quale ha accusato Rockstar di aver pubblicato nel gioco alcuni suoi brani senza permesso. Ha così chiesto un risarcimento pari a oltre quattromila dollari per ogni copia venduta del gioco. La soluzione trovata da Rockstar è stata di eliminare i brani incriminati dal gioco e questo ha così rallentato l’uscita della versione online. Nonostante questo però la versione offline del gioco continua a mantenere i brani incriminati nella stazione West Coast Classic.

Anche Lindsay Lohan accusò più volte Rockstar di averle “rubato l’immagine” utilizzandola per la ragazza bionda con il cellulare in mano che fa da testimonial del gioco. Alla fine però Rockstar dimostrò di aver utilizzato un’altra attrice come modella, un’attrice molto meno famosa e che dunque ha chiesto molti meno soldi per i diritti d’immagine. La Lohan ci riprovò qualche mese dopo affermando che una missione del gioco fosse ispirata ad un fatto che le era capitato realmente, ma il giudice le dette torto. Anche la figlia di un boss della mafia, tale Karen Gravano, intentò una causa simile, ma anche stavolta non ebbe successo perché, usando nomi diversi e situazioni diverse, Rockstar dimostrò che la vicenda fosse completamente inventata.

Leggi anche

Videogiochi 2018: se non ci hai giocato ancora, è il momento di farlo! Seconda parte

Eccoci alla parte più alta della classifica dei migliori titoli datati 2018. Se non li …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *