Quali consolle e videogiochi sono più adatti ai bambini?

Contenuto dell'articolo

Se stai pensando di regalare una consolle per videogiochi a dei bambini, ti sarai sicuramente interessato sulle numerose alternative che propone il mercato. Tuttavia bisogna considerare che seppur ogni azienda proponga dei titoli mirati ai vari target di età, tra i big c’è in assoluto una marca di consolle assolutamente più indicata rispetto alle altre per un pubblico baby.

Stiamo facendo riferimento alla Nintendo: gli acquisti più aggiornati e gettonati sono rappresentati da una WiiU oppure da un New Nintendo 3DS. Di quest’ultimo esiste addirittura una versione ancora più solida ed economica, il Nintendo 2DS che è adatto al pubblico più scalmanato, che ancora non ha il controllo e l’attenzione per “trattare bene giocattoli più costosi“.

D’altra parte, prima di regalare una consolle ad un giovanissimo è bene mettere in chiaro le regole sull’uso dei videogiochi: come gli adulti sanno bene è facilissimo creare dipendenza 🙂 Inoltre se pensate di regalare un videogame ad un bambino che non è vostro figlio, assicuratevi che i genitori siano d’accordo!

Videogiochi e consolle per bambini: nel dubbio, Nintendo!

Fin dalle sue origini, la Nintendo si è presentata al pubblico con personaggi dallo stile tipico del mondo dei cartoni animati, che miravano ad affezionare e fidelizzare i fan al proprio brand: da Supermario a Sony, dai Pokémon a Kirby, siamo di fronte ad eroi dall’aspetto innocuo e dall’indole amichevole. Quest’aria così familiare e rilassante si è evoluta con gli anni creando dei target mirati al divertimento dei più piccoli e delle famiglie, coinvolgendo qualsiasi fascia d’età.

Il marchio PEGI identifica proprio tutti quei giocattoli e videogiochi che hanno contenuti specificamente ideati per il pubblico dei più piccoli: risulta così ancora più facile acquistare titoli per i bambini.

Titoli adatti ai più piccoli? Videogiochi e consolle per bambini

Nintendo si occupa con grande attenzione del target dei più piccoli, lasciato indietro dagli altri competitors, che hanno preferito rivolgersi prevalentemente al mondo dei ragazzi e degli adulti.

  • Il primo titolo tra  più venduti sono i Pokemon: si tratta di catturare e combattere attraverso simpatiche creature animalesche, incontrando nei viaggi vari personaggi che possono risultare alleati oppure antagonisti.

    Le meccaniche risultano molto adatte ai più piccoli, tuttavia le strategie di gioco hanno dato vita ad eventi competitivi e un’attenzione mediatica notevole anche da parte del pubblico dei grandi.
  • Citiamo poi Animal Crossing, un gioco rilassante rivolto più che altro alle bambine in cui si vive in una città insieme a degli animali, caratterizzati da una grafica adorabile. Si tratta di gestire questa cittadina dal punto di vista ambientale, degli eventi e delle interazioni tra i personaggi. È possibile costruire sia le case che gli edifici pubblici da zero e sono previsti due titoli all’interno della stessa serie.
  • Mario Party e Mario Kart sono adatti ai bambini che amano giocare insieme ai propri fratelli, amici o genitori. Questi giochi multipli sono adatti ad ogni età e presentano delle sfide molto divertenti che riescono a intrattenere un pubblico trasversale. Lo stesso si può dire per Splatoon e Yoshi Wolly Word: Quest’ultimo titolo è accompagnato anche da un peluche vero e proprio capace di interagire con il videogioco: questa versione interattiva dedicata più che altro al giovane pubblico femminile vede la sua corrispondente maschile in Kirby.

Leggi anche

Aggiornamento Mondiale di Russia per Fifa 18: è gratuito!

Contenuto dell'articolo 1 Aggiornamento Mondiali per Fifa 18: ecco le novità!1.1 Le carte icon per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *